FIHP RISULTATI CAMPIONATO REGIONALE ROLLERCROSS 2013 A VADA

Save pagePDF pageEmail pagePrint page

Vada Foto Gruppo pattinatori AcquarioCampionato Regionale di pattinaggio freestyle specialità rollercross, assegnati i titoli di Campione Regionale Toscano per la specialità.

Si sono svolti a Vada, presso sede il Cantiere nautico, domenica 28 Aprile 2013 i campionati regionali di rollercross federazione FIHP.

Organizzatore della gara il Vada Rollerclub, ospiti L’Acquario Altopascio ed il Lucca Rollerclub.

Categorie in gara : Giovanissimi, Esordienti, Ragazzi, Allievi, Juniores, Seniores.
La specialità rollercross è una delle gare più difficili ed imprevedibili del pattinaggio, l’atleta deve percorrere un percorso delimitato e ricco di insidie per dimostrare le proprie capacità tecniche e di velocità.
Il tracciato di Vada era al coperto e realizzato all’interno della struttura del Centro Nautico, e costituito da quattro  rettilinei ricchi di difficoltà:

Percorso Rollercross Vada 2– nel primo rettilineo occorreva effettuare lo slalom tra grossi coni di altezza superiore ai 30 cm

– curva
– nel secondo rettilineo si affrontavano prima due ostacoli e successivamente un piccolo salto
– curva
– nel terzo rettilineo, prima si doveva superare piccoli coni gialli alla rinfusa ed al termine due rampe ( 30 cm per i più piccoli e 45 cm per i più grandi )
– curva
– nel quarto rettilineo, passaggio sotto un’asta e poi via al finale!

Stella della giornata la campionessa mondiale Cristina Rotunno e la campionessa Italiana Berti Gomathi, e le altre atlete da battere come le recenti campioni Regionali UISP 2013:  Ferroni M(L), Rotunno C. (A), Bevacqua (A), Sansoni (A), Violo (L), Mastrolia (L), Bernicchi (A),Vanni(L), Tei(A).

Purtroppo già alla registrazione dei partecipanti l’allenatrice Carpanese ha dovuto rinunciare a molti validi atleti dell’Acquario come : Lenzi ( infortunio) , Quiriconi ( ospite con KSJ della Numana Battle ), Pollastrini e Berti Gomathi ( febbricitanti).

L’importanza della gara era nota a tutti, infatti a causa delle super selettive regole del freestyle introdotte nel 2013 solo la campionessa regionale ed il 50% dei restanti può partecipare ai Campionati Italiani.

La gara ha avuto inizio con la selezione dei più piccoli:
Categoria Giovanissimi femminile:
Vincitrice incontrastata delle qualifiche Tei che con un 26′,96”  risultava la migliore anche delle categorie superiori, inseguita però da una decisa Ghilardi 30’56” , la sorprendente Di Grazia 31′,40” , la terribile Lomanto 31′,56” ed una sottotono Lencioni 33’56”. Vanno al KO Tei-Lomanto e Ghilardi-Di Grazia.
Al KO System le cose cambiano e la Tei incontra la Lomanto !!! scintille .., pronte ai posti e via…Tei è davanti ma tallonata stretta, così forse infastidita dalla tenace avversaria è costretta all’errore ..inforca un cono è fuori. Vince Lomanto Tecla che vola in finale. Nell’altro KO , la Ghilardi regola senza grossi problemi una brava Di Grazia ma ormai stanca. Terzo posto per Tei e finale al cardiopalma Ghilardi-Lomanto! e vince di misura la Ghilardi campionessa Regionale sul filo di lana.
1° GHILARDI(A) 2°LOMANTO(A) 3°TEI(A)

Categoria Giovanissimi maschile:
1° senza rivali Cosentino (L)

Categoria Esordienti femminile:
Gara ricca di sorprese, con la favorita Bernicchi che non riesce a controllare la sua forza esplosiva cadendo ben due volte e pregiudicando il suo risultato finale, piccola delusione per le atlete dell’Acquario come la Vezzani su cui molte attese erano riposte, o sulla Ramacciotti penultima ma anche  sulla Lencioni ultima atlete molto al di sotto delle loro possibilità e probabilmente prese dall’emozione.
Le qualifiche vedono l’imbattibilità della migliore l’atleta del Vada che si qualifica prima con 24′,47” , seguita da Bernicchi(A) 24’87”,Paoli (L) 26′,75” e Saha (V) 27’19”. Le gare del KO vedono così le continue cadute della Bernicchi che viene anche curata per dei lividi causati dall’impatto con un un conetto. Finale senza sorprese per la forte atleta del Vada contro la Paoli del Luccaroller: 1° Vada – 2° Paoli (L) – 3° Sasha(V) – 4° Bernicchi.

Categoria Esordienti maschile:
Questa gara vedeva la classica sfida tra il determinato Bevacqua(A) ed il veloce Vanni(L), la gara è subito a senso unico sia nella qualifica che in finale, infatti Bevacqua è primo e liquida con 27’41” , seguito da Vanni con 28′,41”. Finale quindi Bevacqua-Vanni vince Bevacqua allo sprint finale.
1° Bevacqua(A)  – 2° Vanni(L)

Categoria ragazzi femminile:
Forse la più bella gara, con l’assenza della forte Pollastrini(A), era il momento per la Mastrolia(L) di dimostrare quanto valeva, nonostante fossero presenti atleti  importanti come Farulli(A), Berti(A), Giannini(A) e Battistini (A) e con le giovani outsider  Vinci, Lorenzetti e Mancini..ma il pattinaggio non è solo gambe e spesso la vittoria finale la fa solo la “testa”, la determinazione ed il controllo.
Parte la Giannini apparentemente determinata a vincere, ma affronta troppo velocemente la prima run di slalom e INFORCA! quindi prosegue con calma all’arrivo già sapendo che il risultato è nullo con un 27’07. Parte la Farulli, preoccupata dall’esito dell’amica Giannini e per la troppa spinta colpisce in pieno un cono di slalom giudicata come inforcata, peccato era un’ottima gara con un 24’56”, run nulla anche per lei, anche forte Battistini inforca!! , 3 partenze e 3 nulli da record. Al termine delle quelifiche l’esito del KO è: Mastrolia(L) 23’06”, Vada (L)23’60”, Paoli 25’60 e ultimo posto utile per la semifinale di KO per Berti (A) 26’04”. In questa gara si segnala la piacevole sorpresa con un quinto posto per la Lorenzetti (A) che nonostante pattini da poco si segnala per la velocità 27′,34” , seguita da Vinci (A) 27′,87” segue anche una sfortunata Mancini(A) con 30′,94” causato da una caduta.
Esito finale categoria ragazzi femminili:
1° Mastrolia (L) 2° Vada (V) 3° Paoli (L)

Categoria allievi femminile:
Assente per febbre Berti, difendeva l’onore dell’Acquario la Bevacqua con la volontà di strappare un pass per i nazionali. Purtroppo in gara la Marchigiani risultava troppo forte per tutti, e le qualifiche finivano in salita per il forte atleta dell’Acquario con Marchegiani (V) 22′,33”, Marconi(V) 22′,37”, Bevacqua(A) 23′,94”. Marchegiani qualificata automaticamente per la finale e KO System per le altre. La semifinale vede la supremazia dell’atleta del Vada che regola in volata la Bevacqua solo terza. Senza esito la finale con una Marchegiani che vince nettamente. Risultato che penalizza la Bevacqua con la probabile esclusione dai Campionati Italiani.
Esito finale allievi femminili:
1° Marchegiani(V), 2° Marconi(V), 3° Bevacqua(A)

Categoria allievi maschili:
Anche in questa categoria nulla era scontato, favorito era Denis (V) ma c’era anche probabile la rivincita Violo-Franco dopo l’esito del precedente  rollercross uisp, con il terzo incomodo De Cesari a muovere le acque.
Qualifiche senza storia, con un Denis(V) che realizza un sorprendente 19′,50” , secondo Franco(A) 22′,31”, terzo Violo(L) 22′,32” e quarto De Cesari(L) 23′,22”, gara già in salita per il giovane atleta dell’Acquario . KO System, Franco si prende la rivincita con Violo ma  che vede Denis battere prima De Cesari e successivamente Franco nella finale! nulla da fare troppo forte in questo tracciato.
Da segnalare la run nulla per Violo e per De cesari entrambi per comportamento scorretto, a parere degli arbitri avrebbero spinto.
Esito finale allievi maschili:
1° Denis(V), 2° Franco(V), 3° Violo(A)

Categoria juniores maschile:
Gara in previsione molto equilibrata e con un leggero favore per Rotunno Andrea, ma Ferroni (L) e Sansoni(A) non si lasciavano certo intimorire. Partenza veloce per Rotunno(A)che INFORCA il malefico cono!! gara nulla per lui ed ultimo posto con 21′,59”. Seguono le due manche, ottimo e veloce Sansoni che realizza un 21′,60”, parte Ferroni(L) e con un gesto estremo si lancia sull’arrivo nel tentativo di ottenere un buon tempo ! e ce la fa! 21’57” primo nella qualifica per soli 3 centesimi!!!! Il cronometro indica gara super equilibrata.
Ferroni in finale e KO tra due compagni di squadra Sansoni e Rotunno. Questa volta Rotunno è dalla parte giusta e con una gara di contenimento si piazza davanti a Sansoni che non riesce a superarlo, finale per Rotunno e terzo posto per Sansoni. La finale vede ristabilire il valore tecnico vince Rotunno, secondo Ferroni. Anche Sansoni seppur terzo risulterà fuori dagli italiani a dimostrazione dell’ingiustizia della regola per le qualifiche dei campionati Italiani.
Esito finale juniores maschili:
1° Marchegiani(V), 2° Marconi(V), 3° Bevacqua(A)

Categoria seniores femminile:

Qui la campionessa del mondo Rotunno Cristina (A) incontrava la determinatissima Zanobini(L) , e subito le qualifiche indicavano una velocissima Zanobini che si qualificava 1° con 21′,97”  a seguire Rotunno con 23′,63”. Finale al KO con la Rotunno decisa a non farsi superare per la seconda volta. Ma gara era un incognita, subito partenza velocissima di Rotunno, superata nello slancio della prima curva dalla Zanobini, che tallonata stretta allungava troppo il passo e finiva a terra alla seconda curva dei coni gialli..Rotunno la supera per una frazione di centesimo passando per prima alla rampa, finale testa a testa nel rettilinio!! Vince Rotunno!

Esito finale seniores femminili:
1° Rotunno(A), 2° Zanobini(L)

Categoria seniores maschili:

In questa categoria non era presente Ferroni Marco, si giocavano la finale il nazionale italiano Ulivieri(V) e la rivelazione Moscatelli (A) . Qualificazione senza storie con un 19′,50” per Ulivieri, ma ben tallonato da Moscatelli con un 23′,94” nonostante l’approccio alla rampa non proprio esaltante. Finale quindi Ulivieri – Moscatelli e vittoria per Ulivieri nel finale di gara. Ottima gare comunque per Moscatelli che se la vedeva con un pattinatore di vera esperienza e vincitore di innumerevoli gare.
Esito finale seniores maschili:
1° Ulivieri(V), 2° Moscatelli(A).

Medagliere:
Società             Oro Argento Bronzo
Acquario          4           3            3
Luccaroller      1           4           1
Vada                   4           1            1

SE CERCHI I RISULTATI DEL CAMPIONATO REGIONALE 2013 VAI QUI:
– SPEED SLALOM
– STYLE SLALOM
– ROLLECROSS

Vada Zanobini Lucca Roller Vada Vezzani Acquario Vada Sansoni Acquario Vada Rotunno Cristina Vada Sansoni Acquario Vada Rotunno Andrea Vada Rotunno Cristina Vada Sansoni Acquario Vada Moscatelli Vada Rotunno Andrea Vada Rotunno Cristina Vada Sansoni Acquario Vada Giannini Acquario Vada Le giovanissime dell'Acquario Vada Lomanto e Tei Acquario Vada Lorenzetti Acquario Vada Mancini Acquario Vada Lencioni Acquario Vada Di Grazia e Ghilardi Acquario Vada Di Girazia e Rorunno e Lencioni Acquario Vada Farulli Acquario Vada Foto Generale Acquario e LuccaR Vada Foto Gruppo Acquario e Luccaroller Vada Franco Acquario Vada Battistini Acquario Vada Bernicchi e Carpanese Acquario Vada Berti e Carpanese Acquario Vada Bevacqua Giuseppe Acquario Vada Carpanese Antonella Acquario Vada Allenatrici Carpanese Selva Vada Foto Gruppo pattinatori Acquario Foto Gruppo Acquario Rollercross Vada

Precedente FIHP ROLLERCROSS CAMPIONATO REGIONALE PATTINAGGIO IN LINEA FREESTYLE A VADA IL 28 APRILE 2013 Successivo UISP RISULTATI CAMPIONATO REGIONALE STYLE SLALOM TOSCANA A PORCARI DEL 2 MAGGIO 2013

Lascia un commento

*