Busto Battle 2012 i risultati dell’Acquario Altopascio, Cristina Rotunno Winner dell’anno.

Save pagePDF pageEmail pagePrint page

L’Acquario Altopascio alla Busto Battle 2012, evento internazionale di Freestyle pattinaggio in linea.

Busto Battle Rotunno
Cristina Rotunno

Si è conclusa con un grande successo l’attività agonistica per il 2012 della società sportiva dilettantistica L’Acquario di Altopascio nella prestigiosa competizione internazionale “Busto Battle 2012” .

Dopo i precedenti ottimi risultati nei campionati regionali, in quelli nazionali e la grande vittoria nel Campionato Mondiale della nostra atleta Cristina, Busto ,rimaneva l’ultima occasione di dimostrare il crescente valore e la notevole forza dei giovani atleti, agonisti,  militanti nella squadra di pattinaggio in linea freestyle.

Come risultato, nello speed slalom si è vista l’ennesima vittoria della nostra Cristina Rotunno la terza consecutiva per l’anno 2012.

 

Busto Battle 2012 Antonella Carpanese
Antonella Carpanese

I convocati di Antonella Carpanese per la Battle di Busto Arsizio erano alcuni tra i migliori freestyler della squadra come Cristina Rotunno, Nicolas Quiriconi ed Andrea Rotunno, ma soprattutto partecipavano molte giovani promesse della squadra agonistica, Busto era il luogo adatto per farsi le ossa.

Luogo della Competizione il palazzetto del pattinaggio di Busto Arsizio (VA).

Presenti alla competizione molte squadre italiane ed anche singoli partecipanti provenienti dalla Francia, Polonia, Russia, Ukraina, Spagna e perfino dal Messico.

Molte erano anche le squadre Italiane presenti  come: Accademia  Bustese ( organizzatori), Anpiinline, Conero Roller, Somma Skating, Castelli Skating, Pattinaggio Lamezia Terme, Il Pincio, Vada Pattinaggio, Lucca Roller e Roller Macherio.

Alcuni atleti rappresentavano i propri sponsor per i pattini in linea come: Seba Team (organizzatori) e Powerslide FSK, Onze, FreeMovie, Fila Skates ed altri.

Gli atleti dell’Acquario Altopascio in gara( i risultati si intendono i migliori del 2012):

Atleta                                   Risultato
28 Nicolas Quiriconi     Campione Italiano UISP Style
29 Andrea Rotunno       Campione Italiano UISP Speed e Style
30 Cristina Rotunno      Campionessa Mondiale ed Europea di speed slalom!
72 Gomathi Berti            Campionessa Italiana FIHP speed
73 Gaia Berti                    Argento Campionati Italiani FIHP speed
74 Chiara Pollastrini     Bronzo Campionato Italiano UISP speed
75 Alice Bevacqua        Campionessa Regionale Roller Cross UISP
82 Chiara Farulli            Vice Campionessa Regionale Roller Cross UISP
83 Diego Franco             Bronzo Campionati Italiani FIHP speed
84 Eleonora Giannini   Bronzo ai Campionati Regionali Roller Cross UISP
90 Filippo Sansoni        Oro Campionati italiani UISP Roller Cross

Assenti per l’Acquario, una delle più veloci speeder, Giulia Lenzi , 4° ai Campionati Italiani FIHP .Non convocati, invece, per scelta tecnica , ma convocati per le loro  qualità di freestylers : Emi Bernicchi, Matilde Battistini, Alessia Vinci, Gaia Mancini, Sara Del Carlo, Jasmin Vezzani, Giuseppe Bevacqua, Samra Tei, Giulia Lencioni, Erika Ramacciotti, per poter rappresentare la società per L’Acquario alla festa dello sport di Porcari ,

Anche se in piena preparazione atletica, quindi con i muscoli carichi di lavoro, la squadra sotto la direzione di Antonella Carpanese ha risposto in maniera eccellente con la vittoria di Cristina Rotunno nella finale per la Battle Speed Slalom e le qualificazioni alle fase eliminatorie di Nicolas Quiriconi , Sansoni Filippo e Diego Franco e sfiorando la qualificazione nello speed con Rotunno A., Berti Go., Bevacqua, Farulli, Berti Ga.,  Pollastrini e Giannini.

Cronaca della competizione:

Da segnalare la grande prestazione nelle qualifiche con il record mondiale di speed di Savio Brivio con 4′ 18”, sempre più “pallottola umana” del freestyle!

28 settembre freestyle Classic Style .
L’avvio del Busto Battle prevedeva una gara di Classic Style, una gara all’insegna della tecnica individuale di freestyle dove conta la fluidità dello stile e la capacità di presentare passi e tricks importanti al ritmo di musica.
In questa specialità maschile anche gli Italiani sono buoni freestyle, ma nonostante questo il  risultato ha premiato sempre i soliti “mostri” sacri come 1° Lebois Romain FRA, 2°Cheremetieff Igor FRA, 3°Sulinowski Michal POL, 4°Claris Alexandre FRA impensieriti solo da Nicolas Quiriconi, Tiziano Ferrari e Lorenzo Guslandi.
Vincitore Lebois ! troppo bravo.
Per il femminile le speranze erano ancora maggiori con Bossi, Lualdi, Rotunno e Raccuglia ..ma purtroppo forse considerato il periodo, le squadre iniziano la preparazione proprio adesso, a dominare è la solita Boyko.

Vincitrice Boiko Maryna UKR, 2°Granjon Zoé FRA, 3°Hartmanis Klaudia POL, °Czapla Paulina POL

 

BB Savio Brivio Record Mondiale speed slalom
Savio Brivio

 

29 settembre freestyle Battle Speed Slalom femminile , Cristina Rotunno ennesimo podio:

La gara dello speed, ultima gara dell’anno, era il giusto palcoscenico per Cristina Rotunno recente vincitrice di quello che c’era da vincere nel 2012, Mondiale, Europeo e Battles!

Il compito non era apparentemente semplice per Cristina, si riproponeva la sfida “di sempre” con Barbara Bossi, Chiara Lualdi, Sara Barlocco, Valeria Raccuglia e Giulia Badan inoltre molte outsider italiane ed internazionali come le fortissime Polacche Hartmanis e Czapla, unica assente la velocissima Ukraina Ksenija Komarchuk.

Le qualificazioni di speed femminili hanno visto subito una determinatissima Rotunno che non lasciando niente alle emozioni umane, si  piazzava subito prima con un ottimo tempo sotto i 5′ e si qualificava poi come seconda. Barbara Bossi al contrario iniziava nervosamente con un nullo per poi riprendersi alla seconda prova in uno speed velocissimo 4’76 che le dava il miglior tempo ed il primo posto di qualificazione, ma aveva consumato molte energie e ……il destino era infausto per lei perché….nelle parti mega-basse della griglia di qualifica una sfortunata Valeria Raccuglia si qualificava invece 16° , ultimo  piazzamento disponibile per entrare nei sedicesimi,qualificata con un tempo a lei poco consono qualche decimo poco inferiore ai 6′ sec.

Barlocco-Rotunno-Czapla-Hartmanis
Barlocco-Rotunno-Czapla-Hartmanis

Da segnalare l’ottima prova di molte giovani promesse come la Bertelli, la Schiavon, la De Sensi, La Moretto e la Morbidoni tutte qualificate per le fasi successive con tempi eccellenti sotto i 6 secondi, per le altre bravissime promesse come Puricelli, Berti Gomathi 5′ 60”,Palo, Bevacqua 5’60”, Berti Gaia 6′, Farulli 5’8”’e Giannini 6′ 40′ si segnalano tempi ottimi  ma con troppi coni abbattuti e quindi troppe penalità che ne hanno condizionato il tempo finale ( ricordiamo che un cono abbattuto vale 0,2′ penalty) .

Il proseguo della gara ha visto , il primo abbinamento tra Rotunno-Morbidoni e…. nientepopodimeno che la sfida delle scintille Bossi-Raccuglia! Barbara già stanca per la qualifica sapendo la forza di Valeria, capace di risultati estremi se stimolata dalla competizione, non è partita abbastanza concentrata….ed infatti così è stato, subito la Raccuglia mette sotto la Bossi con un 1-0 , sforzo estremo e 1-1 pareggio Bossi  ed infine  ..2-1 per la Raccuglia, la Bossi è fuori!. E’ incredibile come, la Raccuglia,  questa giovane ragazza di Lamezia riesca a vincere gare difficilissime come questa e magari deconcentrarsi in gare apparentemente più facili…in conclusione questa gara  dimostra come la Bossi sia in un periodo di discontinuità di forma che limita le sue performance di sicuro grande atleta.

La finale è stata comunque disputata tra Cristina Rotunno e Sara Barlocco ..e 2-0..senza storia. Cristina Rotunno vince la sua 3° Battle consecutiva, dopo aver vinto la Battle Europea ed il Campionato Mondiale…tanto di cappello Cristina!.

1 °Rotunno Cristina ITA, 2° Barlocco Sara ITA, 3 ° Czapla Ewelina POL, 4 ° Hartmanis Klaudia POL.

 

Cheremetieff Igor
Cheremetieff Igor

29 settembre freestyle Speed Slalom maschile, vittoria a sorpresa del “brasiliano” De Araujo Diego.

Lo speed slalom maschile vedeva come super favorito Savio Brivio il velocista d’eccellenza del panorama italiano, e le premesse sono state subito eccellenti con il record mondiale di Brivio ottenuto nelle qualifiche 4’18” con partenza autonoma.Poi però la verve si è spenta a causa di un De Araujo in perfetta forma che ha regolato i conti prima con Brivio 2-1 e successivamente lo speeder più forte d’Europa Claris Alexandre 2-1 con un successo veramente d’eccellenza per questo robusto pattinatore di Roma. Da segnalare la prova di Piacentini Davide ottimo terzo.

1 °De Araujo Diego BRA, 2 °Claris Alexandre FRA, 3 °Piacentini Davide ITA, 4 ° Brivio Savio.

 

29-30 settembre freestyle Battle Style:

La Battle Style  è la classica gara freestyle , dove in 30 secondi si deve far vedere i propri miglior trikcs e se va male si fa un “best tricks” con l’avversario per vedere chi è più bravo.

La gara vedeva ai nastri di partenza i migliori freestyler d’Europa.
Per i maschi partecipava l’imbattuto Francese Lebois Romain, i suoi  connazionali Claris Alexandre, Cheremetieff Igor e Thierry Teddy. Per la Polonia Sulinowski Michal e Tomaka Konrad. Per la Russia Ryazantsev Kirill. Per la Spagna Larrucea Jon e Julià Aleix.
Dall’altra parte , per l’Italia, solamente Ferrari Tiziano, Guslandi Lorenzo, Quiriconi Nicolas, Fusco Kimon, Mazzesi Francesco, Allegrini Matteo e Brivio Savio, erano in grado di competere con i rivali d’Oltralpe nettamente più avvezzi a queste competizioni.

Infatti già dalle qualifiche si vede subito la differenza di stile e la capacità di sintesi freestyle degli Europei, che in meno di 30 secondi sfornano un repertorio da grandi campioni, presentando tutte le quattro famiglie (wheeling, setting, jumping spinning ) di passi necessari per la valutazione delle qualifiche, proposti anche su 20 coni !

I finalisti, della gara disputata domenica 30 settembre erano: 1°Lebois Romain FRA,  2°Sulinowski Michal POL, 3° Claris Alexandre FRA,  4°Cheremetieff Igor, i migliori di sempre. Il risultato finale vede la vittoria di Lebois contro il connazionale Claris dopo una una guerra di passi e tricks di livello altissimo.

Per le femmine le speranze di un podio della Battle erano riposte in Barbara Bossi, Cristina Rotunno, Chiara Lualdi e  Valeria Raccuglia ..ma lo strapotere e la classe delle styler europee è fin dall’inizio troppo evidente.
La competizione vede subito l’eliminazione al secondo turno della pur forte Badan, delle giovani Codazzi e Puricelli, successivamente vengono eliminate la nostra Rotunno, le giovani Palo e Mazzieri. In gara per le semifinali le uniche speranze erano risposte nella Raccuglia e nella Bossi e… nella promessa italiana dello Style Camilla Morbidoni.
Purtroppo la classe e l’esperienza di gara internazionale prevale e nella finale rimangono solo Russe e Polacche :  Boiko Maryna UKR,  Hartmanis Klaudia POL, Granjon Zoé FRA, Prucnal Angelika POL. Vincitrice della Battle Boiko Maryna.

 

Results Busto Battle 2012 (Ita) : Busto Battle 2012 I risultati

Maryna Boiko
Maryna Boiko

Battle Men : Romain Lebois (Fra)
Battle Women : Maryna Boiko (Ukr)
Speed Men : Diego De Araujo (Bra)
Speed Women : Cristina Rotunno (Ita)
Classic Men : Romain Lebois (Fra)
Classic Women : Maryna Boiko (Ukr)
Slides Women : Olga Fokina (Rus)
Slides Men : Kirill Ryazantsev (Rus)

 

 

 

 

 

Barlocco-Rotunno-Czapla-Hartmanis
Barlocco-Rotunno-Czapla-Hartmanis

 

Precedente Pattinaggio in Linea su Youtube - L'Acquario, la musica ed i video Successivo Report: Festa dello Sport di Porcari del 29 e 30 Settembre 2012 con L'Acquario Altopascio.

Lascia un commento

*