FIHP ARRIVATA LA DECISIONE PER LE SPECIALITÀ BATTLE AI CAMPIONATI ITALIANI 2015 – TUTTI AMMESSI I PARTECIPANTI AL CAMPIONATO REGIONALE DI FORLI’

Save pagePDF pageEmail pagePrint page

Slide e Battle libera tutti a Forlì 2015La Federazione nazionale di pattinaggio ha deciso di ammettere ai Campionati italiani tutti i partecipanti delle selezioni presenti ai Campionati Inter-Regionali Emilia Romagna/Marche di Forlì del 3 maggio 2015:

Comunicazione Ufficiale FIHP n. 5 del 6711/2015.

Risultati del Campionato Emilia Romagna / Marche.

La deroga al regolamento Tecnico in vista dei Campionati Italiani di pattinaggio in linea freestyle di Lamezia Terme la Federazione di Pattinaggio FIHP con il comunicato n.5 del 11/6/2015  a firma di Angelo Iezzi chiude il caso Forlì per il Campionato Regionale Emilia Romagna/Marche come segue :

La Commissione di Settore Freestyle, con riferimento ai Campionati interregionali tenutisi a Forlì il 3 maggio u.s., preso atto delle decisioni del Giudice Sportivo Nazionale e della relativa omologazione dei risultati, ha stabilito che tutti gli atleti iscritti ed effettivamente presenti a detti Campionati, nelle specialita’ Slides e Battle, siano ammessi di diritto ai Campionati Italiani.

Questa decisione probabilmente è stata presa perché le gare non si erano potute concludere  a causa dell’ora tarda in cui sono finite le specialità di style singolo.

Ricordiamo però che la qualificazione per lo Slide è come la qualifica di High Jump o Style di Coppia, occorre solo partecipare al relativo Campionato Regionale e non è oggetto di classifica per la partecipazione ai nazionali.
Nel regolamento “Norme Freestyle all’articolo 8” è indicato alla lettera f.
CRITERI DI AMMISSIONE DAL CAMPIONATO REGIONALE AL CAMPIONATO ITALIANO
1. Parteciperanno di diritto al Campionato italiano, con obbligo di prendere parte al Campionato
Regionale (salvo deroghe concesse dalla Commissione di settore per casi comprovati da
certificato) gli atleti:
a) i primi tre posti del Campionato Italiano dell’anno precedente per quella singola disciplina, se
l’atleta ha cambiato categoria nell’anno in corso la clausola non è valida;
b) Il Campione Regionale per quella singola disciplina;
c) Il 50% degli atleti partecipanti (escluso il campione regionale) al campionato regionale scelti tra i
migliori qualificati arrotondando per eccesso;
d) Le coppie style slalom sono escluse da questi criteri di ammissione, per essere ammesse al
Campionato Italiano basta che abbiano disputato il campionato regionale;
e) Gli atleti di high jump sono esclusi da questi criteri di ammissione, devono però aver disputato il
campionato regionale superando il salto di ingresso;
f) Gli atleti di Slide sono esclusi da questi criteri di ammissione, devono però aver disputato il
campionato regionale.

Questa decisione, oggi come nel 2014, (nel 2014 fu valida per tutti)  permetterà a tutti gli atleti che erano solo “iscritti”  ai campionati Inter-Regionali Emilia/Marche di entrare nella finale nazionale in Calabria senza fare la gara di qualificazione per lo Style Battle.

Ovviamente la decisione è condivisibile in quanto ormai non ci sono più date disponibili per terminare le gare Regionale e tra soli 20 giorni ci saranno i Campionati Italiani di Maida a Lamezia Terme.
Questo deve far riflettere su due/tre cose: il Campionato Italiano, il Calendario agonisti gare e l’impatto delle nuove discipline Battle e Slide all’interno dei campionati.
1° – La data del Campionato Italiano dovrebbe decisa solo dopo la conclusione dei campionati regionali, un giusto tempo previsione potrebbe essere in 4/5 mesi dopo la conclusione dell’ultimo campionato Regionale
2° – Il Calendario agonistico che deve chiudere le competizioni regionali entro il mese di Marzo/Aprile così da avere tutto il tempo di poter recuperare le eventuali gare non disputate o sospese, inoltre permetterebbe agli atleti ed hai genitori di programmare con maggiore calma le trasferte senza fare tutto all’ultimo minuto e magari con un aggravio di spesa proprio per l’impossibilità di prenotare con largo anticipo, inoltre come sappiamo uno dei maggiori motivi di rinuncia alla partecipazione sono gli alti costi delle trasferte.
3° – Le specialità Battle Style e Slide come visto hanno moltissimi iscritti e non è più pensabile di inserirli come gare di riserva o di secondaria importanza, esse infatti sono entrate di fatto nel piano di lavoro delle società e la maggior parte degli atleti le pratica e vuole giustamente mettersi in gioco e partecipare quindi alle finali regionali. Le specialità Battle Style e Slide per come sono concepite in Europa hanno un metodo di eliminazione detto “all’italiana”, per cui si creano delle batterie da 3 a 6 atleti e passano il turno i primi due di ogni girone, inoltre per determinare la classifica finale si deve prevedere il tempo per effettuare anche per le finali di consolazione.
La gara di Slide come sappiamo prevede ben 4 prove senza tempo e dopo ogni prova i giudici poveretti devono valutare la prova con un tempo almeno di un paio di minuti se va tutto bene ..risultato, una gara di 30 atleti con un “buttafuori” richiederebbe 30 x 4 x 2 = 240 minuti in tutto 4 ore!!!!! e va bene se non c’è il best trick!

Per concludere c’è anche da domandarsi non sarebbe possibile estendere a tutti gli atleti che hanno partecipato ai campionati Regionali di Battle Style nelle varie regioni italiane la possibilità di partecipare alle finali nazionali cosa che altrimenti creerebbe una disparità non indifferente di trattamento tra atleti di diverse regioni che pure si sono impegnati moltissimo negli allenamenti e nelle gare.

Precedente FIHP RISULTATI SPEED E SLIDE CAMPIONATO REGIONALE TOSCANO 2015 A MARGINONE IL 24/5/2015 Successivo FIHP E' UFFICIALE ! IL TROFEO DI PATTINAGGIO "B. TIEZZI" ASSEGNATO ALLA SOCIETA' ASD L'ACQUARIO 19-20 SETTEMBRE

Lascia un commento

*