2013 NUOVO REGOLAMENTO PER IL FREESTYLE PATTINAGGIO IN LINEA

Save pagePDF pageEmail pagePrint page

Nuove Norme Attività Freestyle 2013. FREESTYLE NORME 2013 e FREESTYL RE TECNICO 2013

Il 2013 sarà un anno “spartiacque” ricco di cambiamenti ed influirà molto sul futuro delle società ed dei pattinatori di questo fantastico sport.

Grazie ad ad una graduale ma continua crescita di iscritti il Consiglio della FIHP, su proposta del Consigliere Grandolfo, ha deciso di rivedere alcune regole per rendere più snelle e competitive le gare degli agonisti così per provare a far crescere ancora di più atleti, dirigenti ed arbitri e per adeguarsi alle discipline internazionali.

Le novità riguarderanno solo gli agonisti  a partire dalla categoria ragazzi e non varrà per gli esordienti ( 8-9 anni ) ed i giovanissimi ( 10-11 anni) che invece parteciperanno ancora al Trofeo B. Tiezzi che non avranno limitazioni alla qualificazione ( vedi calendario 2013).

Con le “Norme Attività 2013” sono state introdotte regole con eventuali limiti di partecipazione degli atleti ai Campionati Italiani ed alcune novità sulle discipline, vediamolo nel dettaglio:
Qualifiche ai Campionati Italiani:
Fino al 18 febbraio 2013 è  imposto un limite alla qualificazione ai Campionati Italiani, la partecipazione che includeva solo il Campione Regionale e il restante 50% degli atleti in gare, riducendo a pochissimi atleti l’accesso ai Campionati.
Nel 2012 a Monza furono presenti molti atleti e la competizione avvincente.
E’ IN CORSO UNA MODIFICA CHE SPERIAMO SIA APPROVATA DALLA FIHP, vediamo in cosa consiste:

“Limite numerico agli atleti partecipanti  ( max 80 ) se il Campionato Italiano viene effettuato in una sola tappa . Per il Campionato di Busto Arsizio che si svolgerà il 5-6-7 Luglio sarebbe automatica la qualifica se si partecipa al Campionato Regionale e si rientra nei primi 80 atleti italiani, così sarebbe reintrodotta la possibilità di presentare il certificato medico in caso di assenza forzata al Campionato Regionale, ripeto passaggio obbligato per partecipare agli Italiani. Con la nuova proposta di modifica delle norme  parteciperebbe al campionato italiano chi :

a) è arrivato ai primi tre posti del Campionato Italiano dell’anno precedente per quella singola disciplina, se l’atleta ha cambiato categoria nell’anno in corso la clausola non è valida.
b) Il Campione Regionale per quella singola disciplina
c) Un numero di posti in percentuale delle classifiche dei Campionati Regionali per ogni singola disciplina, determinati annualmente dalla Commissione di Settore.In totale il numero massimo di atleti ammessi per tutte le categorie di ogni singola disciplina deve essere:
Disciplina                      n° partecipanti massimo
Speed Slalom               80
Roller Cross                 80
Style Slalom singolo 80
High Jump                    40
Style Slalom coppia Senza limite
Free Jump                   Senza limite
d) La commissione di settore si riserva di modificare il numero degli atleti ammessi ai Campionati italiani in casi eccezionali valutati singolarmente.
Inoltre :

a. al detentore del titolo di Campione Italiano, purché ancora appartenente alla stessa categoria. L’atleta viene ammesso
soltanto nella disciplina in cui detiene il titolo, fermo restando il numero massimo di gare al quale l’atleta può
partecipare in base alla categoria di appartenenza;
b. agli atleti della Nazionale che nell’anno precedente hanno partecipato ai Campionati Europei e Mondiali e che
risultano assenti ai Campionati Regionali con motivazione documentata. Questi atleti non acquisiscono il punteggio
del Campionato Regionale e, in sede di iscrizione, devono indicare al Comitato Regionale le gare scelte nel rispetto
delle Norme per l’Attività;
c. a tutti gli atleti assenti al Campionato Regionale per importanti e documentati motivi personali o di salute.
IN ATTESA DELLE DECISIONI RESTA VALIDO IL 50% DEI PARTECIPANTI CHE RIDURRÀ OVVIAMENTE  MINIMO DELLA META’ IL NUMERO DEGLI ATLETI.

FIHP Categorie FIHP CampionatoLe nuove discipline introdotte
LE BATTLES!:
Il 2013 porterà anche la sperimentazione di nuove discipline, già molto conosciute dai pattinatori ma mai riconosciute ufficialmente dalla FIHP.
Saranno Style Battle e Slide Battle.

Finalmente ci adeguiamo all’Europa ed al mondo, introducendo le discipline che già da molti anni sono praticate a livello internazionale con la possibilità di incrementare così il bagaglio tecnico dei nostri atleti che spesso non riuscivano ad esprimersi al meglio in campo internazionale perché appunto non discipline Italiane, guarda caso siamo Campioni Mondiali di Speed Slalom ma non di Battle Style o Slide Contest.

Leggi Allegato Tecnico FIHP 2013.

 

Ben vengano le novità con la speranza di creare un gruppo di atleti omogeneo e vincente da portare in maglia azzurra, un gruppo composto da pattinatori completi ed esperti che possano sfidare anche i più grandi pattinatori orientali e non.
Buon allenamento ragazzi, L’Acquario si prepara e voi?
 

Precedente 2012 Statistica TOSCANA freestyle pattinaggio in linea STYLE SLALOM - I migliori atleti freestyle. Successivo UISP CALENDARIO CAMPIONATO REGIONALE E CAMPIONATO ITALIANO 2013 DI PATTINAGGIO IN LINEA FREESTYLE

Lascia un commento

*