PARIGI 2014 – CAMPIONATO MONDIALE DI PATTINAGGIO IN LINEA FREESTYLE

Save pagePDF pageEmail pagePrint page

QUI I RISULTATI DEL CAMPIONATO MONDIALE ! LINK Brivio ORO!

Si svolgerà Europa a Parigi  dal 22 al 26 Ottobre il Campionato Mondiale di Pattinaggio freestyle 2014.

Luogo della competizione Francia , Parigi al IL PALAZZETTO DELLO SPORT  “GYMNASE LA PLAINE”,13 RUE DU GENERAL GUILLAUMAT 75015 di Parigi.

Le competizioni previste sono 6: Speed Slalom, Freestyle Classic, Freestyle Battle, Freestyle Slides, Pair Freestyle Slalom ed anche il Free Jump.

L’ITALIA AI MONDIALI:

L’Italia si presenta con la nazionale al Completo e porta a Parigi anche alcuni juniores promettenti, vedi lista convocati Novara.
Lista dei convocati per Parigi. Vedi comunicato Fihp.
Convocati Italiani Parigi pattinaggio Freestyle

I convocati da Andrea Pastormerlo nei seniores sono ben 12 , di cui 8 maschi e 4 femmine.
Per il maschile sicuramente parteciperanno alla gara di  speed i 6 più forti velocisti al mondo: Piacentini ( campione del Mondo 2013) , Nai Oleari, Brivio, Sordi, Guslandi e Ferrari, mentre allo style classic e Battle vedremo l’esordio di Andrea Rotunno, poi i forti Quiriconi, Ferrari, Guslandi.
Per lo style di Coppia potremmo avere finalmente due coppie partecipanti, i campioni Italiani ed atleti dell’Acquario Quiriconi-Rotunno Andrea oltre a  Guslandi-Ferrari ( coppia del Bronzo mondiale 2013), quest’ultimo pronti per il bis.

Per il femminile, interessante la convocazione per Barbara Codazzi che finalmente e meritatamente entra nelle grande giro in un momento topico, purtroppo già sappiamo che presto si ritirerà dalle competizioni ufficiali di pattinaggio per motivi di studio. Noi ci auguriamo di no.
Nel femminile, parteciperanno allo speed tutte e quattro le azzurre, Bossi ( argento mondiale 2013) , la nostra Cristina Rotunno ( 4° posto mondiale 2013) , Lualdi e Codazzi; per lo style classic e la Battle parteciperanno ancora tutte e quattro; per lo Slide solo Lualdi farà la gara.

Una novità importante è l’inserimento di Sara Barlocco come Accompagnatrice ufficiale della Nazionale Juniores! e questa delega a sorpresa  potrebbe segnare l’inizio della nazionale Juniores che in Italia ancora non esiste. Abbiamo l’accompagnatore , manca solo un allenatore dedicato agli junior.

Gli juniores convocati da Barlocco/ Pastormerlo sono ben 4, di cui 2 femmine e 2 maschi:
Per il femmine: Puricelli, Morbidoni espressione del meglio che c’è in italia nel freestyle femminile.
Per i maschi: Morrone, Rosato anche loro tra i migliori al momento e pronti a prendersi il loro momento di gloria.

Wfsc 2013 Davide Piacentini Campione del Mondo
Piacentini

per le gare , gli atleti da battere sono essenzialmente i Cinesi, i Koreani ed i Russi.
Previsioni per lo speed:
Lo speed rappresenta una dorata eccezione, in quanto dobbiamo difendere il titolo maschile conquistato nel 2013 da Davide Piacentini, così ci sarà da vedere la stella nascente cinese Zheng Jiaming fresco vincitore del Campionato Asiatico, ma attenzione anche al velocissimo Yang Hsin Chiao  suo best time 4’34” di Taiwan e per finire  il mitico Guo Fang! tutti atleti con tempi da brivido!!! ma non tralasciamo il velocista Diego Araujo italo-brasiliano…chissà..
Contro di loro Simone Nai Oleari che di recente ha perso per una caduta in finale la corona Europea, poi Ferrari Tiziano campione italiano e Savio Brivio detto “la pallottola umana”e l’esperto Sordi.
Per lo juniores maschile , segnaliamo il fortissimi cinesi juniores Pan Yu Shuo con il suo tempo di 4’24” e Zhang Hao 4’31” !!! che tempi!
Per il femminile non abbiamo molti rivali e portiamo in dote l’argento conquistato dalla Barbara Bossi ed il quarto posto di Cristina Rotunno, loro due  dovranno vedersela con la scuola cinese al completo  in grande ascesa con la Wang Tzu Chien e la Wang. Grande sfida di speeder con un occhio alla francese Derisbourg, attuale campionessa Europea. Rimangono pronte Barbara Codazzi e Chiara Lualdi per farsi valere con onore nelle posizioni di testa.

EFS - Sofia Bogdanova
Bogdanova

Per lo Style Classic e Battle :
Per lo Style Classic e battle Style maschile seniores favoriti sempre i cinesi con la coppia Liao Jie e Guo Fang, seguono i koreani Yu Jin Seong e Lee Choong Goon eredi del mitico KSJ! in lotta per un posto sul podio il russo Alexander Timchenko ma anche il campionissimo francese Romain Lebois ed il polacco Michael Sulinowsky.
Per lo style classic femminile e Battle seniores, la sfida sarà tra la regina dei tricks con gli occhi a mandorla Su Fei Qian e la regina continentale Dasha Kuznetzova, entrambe pronte per un podio sicuro, o oro o argento senza possibilità per nessuno,  per il gradino più basso la cinese Meng Yun e l’Ukraina Boyko.
Per lo juniores femminile anche qui Russia contro tutti! in particolare gli juniores con la divina Sofia Bogdanova e Sergei Timchencko pronti ad accaparrarsi il podio ma per il maschile la stella cinese Zhang Hao è in agguato e con lui la divina Feng Hui .
Qui l’Italia purtroppo la gara non concede molte possibilità per il podio, troppi i contendenti, potrebbe però ottenere un buon piazzamento magari tra i primi 10 del mondo! abbiamo la punta di diamante “Lore” Guslandi, l’eclettico “Nico” Quiriconi, il giovane Andrea Rotunno e l’esperienza di “Tizi” Ferrari e ci proveranno. Forza ragazzi!

 

 

Rotunno Andrea e Nicolas Quiriconi - Style di Coppia - Pattinaggio Freestyle
Rotunno Quiriconi

Per lo style di Coppia:
Le coppie da battere sono i koreani Yu Jin Seong/Lee Choong Goon oi cinesi  Guo Fang/Zhang Hao , speriamo per almeno un bel terzo posto come l’anno passato con Quiriconi-Rotunno o Ferrari-Guslandi !!!!

Per il Free Jump.
In Italia il free Jump è stato abolito da quest’anno per cui non ci sono atleti pronti ad affrontare questa competizione. Speriamo solo nei maschi che praticano High Jump e quindi in un exploit di Sordi nei seniores o Rosato negli juniores.

Per le Slide.
Nessuno dei ragazzi azzurri, escluso Rotunno e Rosato, praticano le Slide speriamo in un buon piazzamento per questi bravi giovani.
Solo atleti russi, con la Fokina in primis.

 

 

 

Nazionale Italiana Pattinaggio Freestyle 2014

ORA Impariamo a conoscere le differenze tra le regole italiane e il regolamento mondiale WSSA .
Link al regolamento WSSA . QUI!
Per i pattinatori ci sono solo due categorie:
Junior 12-16 anni
Senior da 17 anni in poi

La zona della gara a differenza del regolamento italiano prevede sempre 4 linee di coni e non 3, le classiche tre linee 50 / 80 / 120 ed un ulteriore linea di coni distanziati 80 cm, anche se per facilitare gli atleti questa ultima fila verrà tolta durante la gara del Classic.Il pattinatore può usare qualunque tipo di pattino, in-line o quad.
STYLE CLASSIC E PAIR.
Il tempo :
– per la competizione di Style Classic è di 1’45” max 2 min, quindi 105-120 secondi, e non 90 secondi come in Italia.
– per lo Style di coppia ( pair style ) è di 2’40 max  3 min, e non 3 minuti precisi come in Italia.
– L’inizio del conteggio del tempo avviene quando inizia la musica, e non quando si intersecano i coni o dopo 15 secondi come in Italia .
Il punteggio:
– Il punteggio massimo per la gara di style è di 50 punti per la tecnica e 50 punti per l’artistico, in Italia invece è 60.
– il punteggio massimo per la gara di style di coppia è di 150 punti, 50 tecnica+50 artistico+ 50 sincronizzazione , contro i 60 punti usati in Italia.

La valutazione tecnica prevede un punteggio migliore se si rispettano queste condizioni:
– I passi devono essere eseguiti di tutti i tipi previsti:  sitting ( seduti) ,spinning ( ruotati) , wheeling( su una ruota) o altro.
– I passi devono essere continui, quindi  fluidità dei movimenti durante il cambio dei passi stessi
– Il passo deve essere eseguito minimo su 4 coni,  ( in caso di rotazioni ne devono essere effettuate almeno 3 ) , in Italia ne bastano 2 per i passi difficili ( A e B) e 4 per i passi facili ( C, D, E)
La valutazione Artistica prevede un punteggio migliore se:
– Effettuano un movimento di testa, braccia e corpo fluido
– Rispettano la coreografia, la velocità ed il ritmo della musica scelta
– Effettuano i trick anche nei coni e non solo in uscita dalla run
– La valutazione viene ridotta se il pattinatore passa troppo tempo fuori dai coni
Penalizzazioni.
– La caduta viene penalizzata con 2.5 fino a  3.5 punti, contro 1 solo punto in Italia
– La perdita di equilibrio viene penalizzata da 0.5 fino a 1.5 punti, in Italia non viene penalizzata.

SPEED SLALOM:
– Le qualifiche sono a partenza libera, in Italia le partenze sono tutte avviate con avviso sonoro.
– Le partenze nelle due run di qualifica sono definite in base al ranking e non per estrazione, per cui alla prima partenza di qualifica parte prima il peggior ranking. Alla seconda run di qualifiche l’ordine di partenza è definito dalla prima sessione di qualifica appena fatta e la peggiore parte per prima. In Italia è ad estrazione casuale fissa.
– Le qualificate alle fasi successive sono 4 fino a 16 iscritti, 8 fino a 32, 16 se superiore a 32. In italia anche se sono 100 iscritti si qualificano solo i primi 4.
– Avviso di partenza sonoro “beep”: il comando “On your marks” l’atleta si predispone, poi “Set” l’atleta deve stare fermo , al Beep l’atleta può partire.

BATTLE :
– Best Trick, si effettua durante le qualifiche ed  è una prova aggiuntiva in caso di parità tra due atleti. In Italia è chiamato Last Trick.
– Last Trick è la prova che si effettua solo durante la finale o nella finale di consolazione. In Italia non esiste.

 

IL CAMPIONATO MONDIALE:

Quota di iscrizione: 40 Euro la registrazione finale doveva essere presentate entro 30/09/2014 per mail: wsseries@gmail.com.

La musica per il Classic & la coppia di Slalom deve essere in .mp3 ed inviata alla mail:  wsseries@gmail.com entro il 12 ottobre 2014 .

La partecipazione è riservata solo alle squadre nazionali o ai primi 20 atleti inseriti nel ranking mondiale del circuito WSSA.

Programma Campionato Mondiale pattinaggio Freestyle Parigi 2014

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Precedente 3 OTTOBRE DIMOSTRAZIONE DI PATTINAGGIO PER HAMBURGER KING A SIGNA Successivo DANIEL ABBATE PROMOSSO ALLENATORE DI I° LIVELLO HOCKEY IN LINEA

Lascia un commento

*